Percoca napoletana del Vesuvio Visualizza ingrandito

Percoca napoletana del Vesuvio

Nuovo prodotto

5 Articoli

0,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

Zona di produzionePaesi Vesuviani
AbbinamentiDolci, dessert
Metodi di conservazionein frigo, dopo aperto, massimo per 15 giorni
Profumodolce ed aromatico
LavorazioneLavorazione artigianale
Ingredientipesche a polpa bianca del Vesuvio

Dettagli

Inizialmente diffuse solo nell’area flegrea e vesuviana, le “Percoche”, varietà napoletana di pesche a polpa gialla, croccante e non spiccagnola, sono state successivamente introdotte anche nel Casertano.

La “percoca”, dal napoletano percuoco, deve la sua fortuna al noto saper mangiar bene dei napoletani, che la elessero, sin dal ‘700, quale regina della tavola estiva.

Chi non ricorda la “percoca affogata nel vino rosso”, un rito tradizionale dei napoletani, che pare introdotto dai dominatori spagnoli, già maestri della “sangria”.

La denominazione Percoca Napoletana comprende almeno due tipologie varietali, sicuramente originatesi nell’area flegrea-vesuviana: la Puteolanae leTerzarole (col pizzo, dorata, gialla).

Le caratteristiche comuni di queste varietà sono rappresentate dalla pezzatura medio-grossa, dal colore giallo carico della polpa e di parte della buccia, dall’aroma e dal profumo molto intensi, dal sapore dolce e vellutato e dall’ottima consistenza tanto da essere utilizzate come materia prima di deliziose sciroppate.